Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
12 mag

Roma, liceo Ripetta: “Amore e nostalgia per quegli anni indimenticabili”

Era il settembre del 1979 quando andai per la prima volta al Liceo artistico di Ripetta, ricordo l’aula Magna gremita di ragazzi e ragazze in attesa di conoscere la sezione di assegnazione. La mia era la D, Ero intimorito mi trovavo per la prima volta fra i “grandi”, ed uscendo da una scuola media di quartiere dove si conoscevano tutti, al Liceo mi sembrò di essere catapultato in mezzo al caos! Feci subito amicizia con Alida ed Annalisa ma fu il secondo anno quello dove trovai me stesso e cominciai ad amare questa scuola, un amore ed una nostalgia che non mi hanno mai lasciato.

In quell’anno arrivarono in classe dei ragazzi che venivano dal “San Francesco de Sales” il liceo di Trastevere, Massimo, Massimiliano, Fabrizio ed Angela. Da principio stavano sulle loro con diffidenza nei confronti del resto della classe che devo dire non era ancora legata, ma dopo poche settimane diventammo un gruppo affiatatissimo.

C’erano sempre due fazioni, i secchioni perbenisti ed un po’ provincialotti sempre pronti a forzare il picchetto ed andare a lezione, e c’eravamo noi, sempre a villa Borghese o a casa di qualcuno del nostro gruppo. Siamo diventati inseparabili per anni fino a che la vita ci ha portato a prendere altre strade, malgrado questo siamo tutti in contatto e con alcuni mi sento frequentemente.

Andare a scuola era una gioia ma una gioia vera! Fra quelle statue e bassorilievi in quelle aule piene di graffiti le lezioni i professori le rendevano interessanti perché eravamo coinvolti, si parlava di tutto non solo della materia in questione, come non ricordare la Fiore di Italiano, Sarrocchi di matematica, la Belardoni di storia dell’arte e Luciana di Ornato, una femminista sfegatata che metteva tutti 8 alle ragazze ed ai ragazzi tutti 4 e 5, hahaha se ci penso adesso mi viene da ridere.

I miei fantastici compagni di classe, Liana, Loredana, Ilaria ed Ilian! Rodolfo, Stefania, Patrizia, Pierangela e Lucia potrei citarli tutti. A scuola girava di tutto, erano anni difficili ma io li ricordo bellissimi,

sembrerò’ retorico e forse vecchio … ma l’atmosfera che si respirava fra quelle mura con tutte le lotte politiche e la situazione economica che non era rosea … non era triste come lo é oggi, forse perché c’era la speranza nel futuro una speranza che credo la gente oggi ha perso.

Non sono più tornato al Liceo sono anni che non passo di li, vivo all’estero da oltre 20 anni … ma quei ricordi li porto nel cuore.

es_ES
it_IT
en_US