Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
19 lug

Roma-Lido ancora caos: polizia alla stazione Piramide

Ancora una giornata di caos trasporti per passeggeri, turisti e pendolari di metro, treni e bus della Capitale. Dalla mattinata la Roma-Lido subisce ritardi e soppressioni di corse – anche a causa di un treno guasto a Tor di Valle – con frequenze da panico che hanno sfiorato anche un’ora, tanto che nel pomeriggio alla stazione Piramide é stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per gestire la situazione, tra banchine strapiene e i pendolari che se la sono presa con capotreno e capostazione. Tra i venti e i trenta i minuti di attesa, invece, a chi oggi é andata bene.

“Il peggio non ha mai fine su questa linea – racconta Giuseppe Silvestri, passeggero, che, fortunato, sta viaggiando su uno degli ultimi treni partiti da Piramide – perché oggi la Roma-Lido viaggia su un unico binario. In più ci siamo fermati a San Paolo e a Magliana e abbiamo aspettato anche dieci minuti per ripartire”.

Non va meglio per i mezzi su gomma, che tra pezzi mancanti e guasti sono sempre meno, tanto che alcune linee vengono addirittura sospese. È il caso della linea 029: nel primo pomeriggio una passeggera, Federica G., in attesa – come ha scritto – sotto il sole, ha interpellato l’Atac sul suo profilo informativo Twitter InfoAtac chiedendo che fine avesse fatto il bus della linea che collega Saxa Rubra a Grottarossa. “Siamo spiacenti, la linea è momentaneamente sospesa per indisponibilità di vetture”. Nonostante sia stata riattivata intorno alle 17.30, “prendendo un bus dalle corse di altri mezzi”, spiegano dall’Atac, lo scontento degli abitanti, che lamentano di non essere stati avvisati, é rimasto.

Intanto in mattinata Marco Rettighieri, il dg di Atac, è stato ricevuto in Campidoglio dall’assessore alla Mobilità Linda Meleo e dal presidente della commissione Trasporti Enrico Stefano: “Nell’incontro di oggi con i vertici Atac abbiamo cercato di capire come possiamo intervenire sull’azienda – ha commentato Meleo, interpellata all’uscita da Palazzo Senatorio – sulla parte più emergenziale, ereditata dalla gestione precedente,

e stiamo mettendo in campo diverse attività di programmazione di medio e lungo termine. Stiamo cercando di far quadrare le cose”. La rete metroferro “è una delle priorità per l’assessorato. Con Atac abbiamo fatto un discorso sull’esistente, cercando di incrementare le attività di manutenzione, che è poi il problema attuale, vista anche la ridotta frequenza dei treni c’è la necessità di incrementare la manutenzione”

es_ES
it_IT
en_US