Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
14 nov

Roma, l’opposizione contro Raggi: “Sdegno per gli elogi del sito del consigliere di Trump”

L’eco del putiferio suscitato dall’incarico di ‘chief strategist’ e primo consiglieredato da Donald Trump a Steve Bannon, il fondatore del controverso sito conservatore “Breitbart News”, arriva anche a Roma. Bannon è noto per le sue idee nazionaliste, per essere un sostenitore della supremazia della razza bianca e un avversario dell’establishment politico. E il suo sito si è spesso occupato anche delle vicende politico-amministrative della Capitale: in particolare, dell’ascesa e del successo elettorale del Movimento Cinque Stelle alle elezioni di giugno. Virginia Raggi, infatti, viene citata centinaia di volte e viene celebrata come esempio di populismo che vince sulla vecchia classe dirigente.

“Probabilmente alla sindaca Raggi non fa né caldo né freddo che sul sito ‘Breitbart’, tacciato di ‘razzismo e antisemitismo’, sia osannata come ‘una sindaca populista che inaugura una nuova era’, come la ‘Trump di Roma’. Tanta attenzione da parte dell’organo di informazione di Steve Bannon, il consigliere di estrema destra vicino a Donald Trump, dovrebbe preoccupare invece Raggi e il M5S di Roma, città medaglia d’oro per la Liberazione dal nazifascismo”, attacca l’esponente del Partito Democratico romano, Giovanni Zannola. “Ecco perché ci aspettiamo che Raggi ne prenda le distanze – continua Zannola – e dica chiaramente che ‘odia i nazisti dell’Illinois’, citando una famosa pellicola, perché su questo terreno, quello dell’antifascismo e della guerra al nazismo e all’antisemitismo, Roma non accetta ambiguità da parte del Primo cittadino”.

“Chissà cosa penseranno oggi quegli elettori che hanno visto nel M5S una nuova sinistra, nel leggere che la prima cittadina di Roma è al centro delle attenzioni del sito ‘Breitbart’. Mi domando se non siano indignati anche quegli elettori democratici che incautamente hanno fornito il lasciapassare per il Campidoglio alla sindaca Raggi”, accusa anche la consigliera del Pd capitolino, Ilaria Piccolo. “‘Non è un sito qualsiasi, ma quello del nuovo consigliere strategico della Casa Bianca – prosegue la consigliera dem – un personaggio molto contestato dell’ultradestra americana, stratega elettorale di Trump e amico di Nigel Farage, dell’Ukip, il partito dell’ultradestra britannica.

Del

resto ‘Breibart’ dedica molta attenzione ed elogia non solo le gesta della sindaca di Roma, ma sponsorizza quelle della Le Pen in Francia, dello stesso Ukip, dei pro Brexit, di Afd in Germania e del Pvv in Olanda. Tutti insieme appassionatamente: fascisti, xenofobi, omofobi e razzisti delle peggiori le specie. Personalmente esprimo preoccupazione nel leggere che la sindaca gode di una super-attenzione nelle pagine web di un sito a dir poco inquietante”.

es_ES
it_IT
en_US