Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
2 mag

Roma, Mafia Capitale: Lega Coop chiede 1,4 mln “Danneggiati da Buzzi”

La Lega delle Cooperative sociali ha chiesto un risarcimento dei danni pari a un milione e 400mila euro “perche’ la vicenda Mafia Capitale ha determinato un danno a tutto il settore della cooperazione sociale, 100mila euro per ogni capo di imputazione per cui siamo coinvolti”.

Lo ha sottolineato l’avvocato di parte civile Fausto Tarsitano che ha preso oggi la parola nel maxi-processo in corso nell’aula bunker di Rebibbia. “Noi ci siamo costituiti solo contro Buzzi, capo indiscusso di una struttura economica che ha gestito con le proprie regole. Buzzi – ha aggiunto il penalista – ha fatto grandi affari in spregio a tutte le norme”.

Per Tarsitano “la vicenda giudiziaria rappresenta una grave ferita, difficile da rimarginare, che resterà. Noi siamo la cooperazione sociale, siamo quei ragazzi che assistono i nostri anziani, siamo quelli che riescono ad assicurare una forma di welfare minima, siamo un settore che ha dei valori di riferimento. Il danno che tutta questa vicenda ha portato è all’evidenza di tutti. Nel comune sentire noi siamo quelli delle coop di Buzzi”.

E anche Ama si fa avanti. “Chiediamo un risarcimento di oltre 40 milioni di euro” è quanto formalizzato oggi, in aula, nel processo a Mafia Capitale, dall’avvocato Alicia Mejia in rappresentanza della municipalizzata dei rifiuti.

Per il legale la vicenda giudiziaria ha causato danni “patrimoniali e di immagine” dell’azienda che sono da stimare in “39 milioni 591.547 euro per tutte le somme stanziate da Ama

in relazione agli appalti oggetto di turbativa e corruzione e 2 milioni per il danno evidente di immagine” subìto.

Nel suo intervento la penalista ha spiegato che dopo la maxinchiesta “Ama è stata indicata come una società dove tutti gli appalti venivano erogati tramite una tangente. Un danno non solo verso l’esterno ma anche verso l’interno, dove ci sono persone che lavorano tutti i giorni per rispondere alle aspettative dei cittadini”.

es_ES
it_IT
en_US