Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
24 lug

Roma, maxi palco al Foro Romano per Music of Mercy: “Violata l’area archeologica”

È polemica a poche ore dal concerto “Music of Mercy” organizzato per domani 26 luglio al Foro romano in occasione del Giubileo della Misericordia, voluto dall’Opera romana pellegrinaggi, e che avrà, tra gli artisti Andrea Bocelli.

A denunciare l’invadenza del palco in fase di allestimento nell’area archeologica è l’associazione delle guide turistiche abilitate di Roma (Agtar). “Il Foro viene violentato da strutture che nulla hanno a che fare con la sua storia. Un fatto che “getta vergogna su quelli che hanno dato il permesso e su tutti quelli che si prestano a realizzare tale circo”, denuncia la presidente dell’Agtar, Isabella Ruggero, aggiungendo come “chiudere il Foro qualche ora prima e renderne inagibile una larga parte per alcuni giorni sono un pessimo esempio del concetto di monumento”.

Gli organizzatori invece esultano: “Music for Mercy” vedrà come ospite d’onore Andrea Bocelli e poi artisti provenienti da diversi Paesi del mondo, che si alterneranno sul palco di un ‘teatro eccezionale’ per testimoniare l’universalità del valore della Misericordia in occasione del Giubileo Straordinario voluto da Papa Francesco. Il concerto, prodotto da Abiah Music Production, gode del patrocinio del Mibact e della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco ed è promosso dall’Opera Romana Pellegrinaggi. Ci sarà il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, la sindaca di Roma Virginia Raggi e altre autorità. Le immagini del concerto verranno proiettate sulla facciata della Curia rivolta verso via dei Fori Imperiali per consentire a romani turisti di assistere all’evento.

Tra gli ospiti ci saranno 30 rifugiati, tra cui le tre famiglie siriane in fuga dalla guerra che Papa Francesco ha portato con sè al ritorno dalla visita a Lesbo. Ad assistere alla serata musicale anche un gruppo di 20 detenuti degli istituti penitenziari di Rebibbia che prestano quotidianamente attività lavorativa gratuita a titolo di volontariato nell’ambito delle iniziative per questo Anno Santo.

Oltre a Bocelli, ci sarà il cantante Zainal Abidin dalla Malesia, il clarinettista Kinan Azmeh dalla Siria,

dal Regno Unito arriverà Elaine Page – star di musical come Cats ed Evita, che interpreterà Don’t Cry for me Argentina, dal Canada i The Tenors, dall’Italia Giovanni Caccamo, vincitore di Sanremo 2015, il pianista canadese David Foster, vincitore di sedici Grammy Awards. A guidare e ad accompagnare gli artisti il direttore Gianluca Marcianò e la Roma United Orchestra. La serata si aprirà con l’Ave Maria cantata da Carly Paoli.

es_ES
it_IT
en_US