Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
29 nov

Roma, morte dello studente americano: pm, no a scarcerazione Galioto

C’è una nuova istanza di scarcerazione che l’avvocato Michele Vincelli presenterà a breve al gip nei confronti di Massimo Galioto, il 40enne romano senza fissa dimora detenuto dal 7 luglio scorso perchè accusato della morte di Beau Solomon, lo studente americano di 19 anni caduto nel Tevere dopo un’aggressione sulla banchina all’altezza di Ponte Garibaldi e poi annegato la notte tra il 30 giugno e il primo luglio.

E a questa istanza il pm Marcello Monteleone, che indaga per omicidio preterintenzionale perchè il tribunale del Riesame non aveva condiviso l’originaria accusa di omicidio volontario, replicherà con l’ennesimo parere contrario.

La nuova iniziativa della difesa è legata all’esito dell’incidente probatorio svoltosi questa mattina davanti al gip allo scopo di ‘cristallizzare’ le accuse che due testimoni senza fissa dimora (Alessia Pennacchioli, compagna

di Galioto, e Mario Buzzi) avevano rivolto a suo tempo al principale indagato quando vennero sentiti dal pm.

Accuse che sostanzialmente sono state ribadite anche oggi, sebbene l’avvocato Vincelli abbia notato delle discrepanze tra la versione fornita dalla Pennacchioli e la visione in aula di un filmato, ripreso da una telecamera a circuito chiuso, che attribuirebbe a un altro soggetto (ancora da identificare), e non a Galioto, la spinta che fece cadere in acqua Solomon.

es_ES
it_IT
en_US