Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
29 lug

Roma, Muraro: “Indagata? Ho pronto il dossier E ora in ogni ufficio i mini-compattatori”

Lo scontro tra l’assessora all’Ambiente Paola Muraro e il presidente dimissionario di Ama Daniele Fortini va avanti da settimane, tra frecciate e visite a sorpresa con relativa diretta Facebook a 5 Stelle. Il botta e risposta è continuo. Talvolta diretto, spesso a distanza. Comunque estenuante. Ieri l’ultimo (ma non conclusivo) round è andato in scena in via della Greca, dove per la prima volta in era grillina si è riunita la commissione capitolina Ambiente.

Ospite d’onore, accolta da telecamere e taccuini prima ancora di poter presentarsi ai consiglieri, proprio l’assessora: “Se sono stata contattata dalla procura? No. Cosa farei se dovessi essere indagata? Non posso pensare a una cosa che non è nella mia disponibilità. Ma ho pronto un mio dossier, lo tirerò fuori al momento giusto”. Mentre la sindaca Virginia Raggi risponde alle stesse domande (“Non sono preoccupata, sapevamo che ci avrebbero attaccato. Non vorrei rispondere su supposizioni”), Paola Muraro puntualizza: “Io ero consulente di parte per Ama e ho fatto risparmiare al Comune 900 milioni di euro nel lodo arbitrale contro il Colari di Cerroni. Sono dalla parte giusta e con noi abbiamo i cittadini “. Poi attacca: “Fortini va in commissione ecomafie e io vorrei essere sentita insieme a lui. È diritto mio e del sindaco”.

Seguita dai cronisti, l’assessora sale quattro rampe di scale. Per qualche minuto perde il controllo. Chiede alla stampa di non entrare in commissione, a un incontro pubblico. Poi è lei a uscire dalla stanza, sfilandosi dai riflettori. Gli onorevoli di maggioranza e minoranza si guardano confusi, la presentazione del programma della Muraro pare a rischio. Ma la crisi rientra grazie all’intervento di un paio di consiglieri M5s.

Recuperata la calma, l’assessora parte in quinta sul piano rifiuti zero: “Ci dicono che la differenziata è al 42 per cento. Bene, controlleremo se quel dato è reale. Noi spingeremo per la raccolta porta a porta. Lavoreremo insieme ai cittadini e ai municipi, che dovranno dirci se vogliono ancora i cassonetti in strada. In centro? Solo porta a porta. L’obiettivo è quello di recuperare tutto il recuperabile in impianti Ama”. Un accordo con Acea per smaltire rifiuti negli stabilimenti di Aprilia e San Vittore, uno screening delle fontanelle, la creazione di una cabina di regia con Regione e assessorato all’Urbanistica sul dissesto idrogeologico, uno sportello informativo per lo smaltimento dell’amianto, l’addio alle botticelle e la proposta di internalizzare la gestione dei canili.

Il programma della Muraro è ricco. Anche di curiosità: “Negli uffici pubblici non ci deve essere più plastica. Per bere dovrebbero essere usati bicchieri di vetro da lavare, come un tempo. Se poi si dovrà utilizzare la plastica, serviranno minicompattatori in ogni ufficio”. Sul verde, invece, “chiederemo aiuto alle banche o ci autofinazieremo: mancano decespugliatori e guanti. Faremo una colletta come gli scout”.

Prima di infilare una battuta sulla stampa (“Chiedo scusa a Renzi, si riprenda lo spazio che gli ho rubato sui giornali”), una proposta anche sullo spreco alimentare: “Gli scarti delle mense scolastiche possono diventare compost. E da lì possono nascere colture di frumento per dare il pane a chi ne ha bisogno. Ormai costa 4 euro al chilo”. Chiusura con le risposte ai consiglieri Baglio (Pd) e De Priamo (Fdi), mentre il capogruppo di Forza Italia Bordoni

lascia la commissione stizzito dopo essere stato interrotto. “Sono io – ha concluso l’assessora Muraro – la massima conoscitrice di Cerroni. In Ama nessuno si è messo a studiare le carte. Nelle mie relazioni da consulente ho sempre detto quello che non andava e se l’azienda non ha agito è colpa di chi la dirigeva. Le mie mail sono tutte lì, tracciate. Ero io la garante dei cittadini in Ama e ho messo i dirigenti davanti alle loro responsabilità “.

es_ES
it_IT
en_US