Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
28 ott

Roma, pestano migranti in centro: bloccati cinque ragazzi

Prima gli insulti razzisti: “Sporco negro. Gli immigrati via dall’Italia”. Poi le botte. Protagonisti dell’aggressione nella notte, in pieno centro, sono stati cinque ragazzi romani tra i 17 e i 19 anni. Le vittime, un cittadino del Bangladesh e un egiziano, sono state circondate in piazza Cairoli e aggredite. Ad avere la peggio il 27enne bengalese, trasportato in un primo momento al Fatebenefratelli con una serie di brutte fratture al naso, alle orbite e alla mascella: dopo essere stato spintonato, mentre cercava di rialzarsi, ha ricevuto un calcio in piena faccia da uno dei ragazzi del gruppo. In ospedale, prima del trasferimento al San Camillo, è stato giudicato guaribile in 30 giorni.

Sul posto è intervenuta immediatamente la polizia. Gli agenti dei commissariati Trevi e Colombo hanno bloccato i cinque aggressori a distanza di 40 minuti e a poche centinaia di metri di distanza dal luogo dell’aggressione, in via delle Botteghe Oscure. Il 18enne, un ultrà della Roma con qualche piccolo precedente, che ha sferrato il calcio al volto del bengalese è stato arrestato per tentato omicidio. Gli altri sono stati denunciati per lesioni e sentiti in questura assieme ai testimoni che hanno assistito al pestaggio.

L’allarme è scattato intorno alle tre della notte, quando la polizia è intervenuta

per soccorrere un uomo sanguinante a terra in Piazza Cairoli. Accanto a lui, un cittadino egiziano. Ha raccontato agli agenti di essere stato vittima di un’aggressione da parte di alcuni ragazzi, che avrebbero rivolto loro insulti a sfondo razziale, passando poi alle mani. Annotate le descrizioni dei giovani, i poliziotti hanno iniziato le ricerche per poi imbattersi nel gruppetto in via delle Botteghe Oscure: un 17enne, tre 18enni (compreso l’arrestato) e un 19enne.

es_ES
it_IT
en_US