Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
21 nov

Roma, “Più libri più liberi”: cinque giorni di storie, eventi, incontri e scrittori

In fondo “Sono tutte storie “, e tante sono belle, intriganti, misteriose, affascinanti e curiose. E meritano di essere tutte raccontate. Questo il “claim” della quindicesima edizione di “Più libri più liberi”, Fiera della Piccola e media editoria che si svolgerà da mercoledì 7 a domenica 11 al Palazzo dei Congressi dell’Eur, ma che , probabilmente dal prossimo sarà negli spazi della suggestiva “Nuvola” di Massimiliano Fuksas. Un appuntamento dedicato al libro in tutte le sue sfumature, per conoscere il volto dinamico e appassionato delle piccole e medie case editrici, vera anima del mercato e per fare un “tuffo” nell’infinita varietà della produzione editoriale nazionale, tra nicchia e main stream, con percorsi consolidati e geografie inedite, con ospiti tanti protagonisti del panorama culturale ma anche nuovi talenti da scoprire in anteprima.

La manifestazione promossa e organizzata da Aie (associazione italiana editori) propone fra gli ospiti, e sono soltanto alcuni dei tanti nomi in programma, Piero Angela, Roberto Saviano, Marc Augè, Andrea Camilleri, Lucio Caracciolo, Vinicio Capossela, Nanni Moretti, Nicola Lagioia, Harry Parker, Pif, Marco Damilano, Elena Stancanelli, Marco Travaglio, Erri De Luca e Zerocalcare. Si parte mercoledì 7 con Hanif Kureishi, grande romanziere, drammaturgo e sceneggiatore anglo-pakistano che dialogherà con Giorgio Zanchini.

La partecipazione prevede autori provenienti da venti Paesi e quattro continenti: Europa, Africa, America e Asia. L’Europa svolgerà un ruolo di primo piano, sia per il numero di ospiti che per la varietà dei generi letterari: si passerà da un fuoriclasse del giallo, come il tedesco Friedrich Ani, al romanzo d’esordio dell’ex soldato britannico in Afghanistan Harry Parker, dai libri-fenomeno delle narratrici scandinave Lena Andersson e Laura Lindstedt fino ad un focus sulla letteratura balcanica, con i kosovari Adil Olluri e Agron Y.Gashi, l’Albanese Rezart Palluqu, le croate Nada Gasic e Vederana Rudan. Ma non mancheranno i francesi Marc Augè, Yolaine Destremau, Edith Dzieduszycka e Pascal Manoukian, l’olandese Jan Brokken, il polacco Piotr Pazinski e il portoghese Gonzalo M.Tavares. Ci saranno anche approfondimenti su scrittori come Alain Mabanckou, nato in Congo e oggi professore alla Ucla di Los Angeles, la messicana Valeria Luiselli e l’uruguayana Maria Layra Bulnati Garramon.

Molto amato dal pubblico il nutrito gruppo degli scrittori italiani, con Roberto Saviano che presenta il suo nuovo libro “La paranza dei bambini” (con data, orario e giorno ancora top secret), Andrea Camilleri, Erri De Luca, Giorgio Fontana, Nicola Lagioia (ora direttore del Salone del libro di Torino), Antonio Manzini, Michela Murgia, Valeria Parrella, Antonio Pennacchi e Chiara Valerio, tutti impegnati in presentazioni di nuovi libri, reading, dialoghi e tavole rotonde. Molte le contaminazioni fra diversi settori della cultura come quella dei musicisti-scrittori Nada Malanima e il chitarrista della PFM Franco Mussida, fino al regista-lettore Nanni Moretti, impegnato in un reading da “Caro Michele” di Natalia Ginzburg.

E poi ancora: dal mondo dello spettacolo Vinicio Capossela, Luca Carboni, Colapesce, Ascanio Celestini, dalla divulgazione scientifica Piero Angela, poi il critico d’arte Vittorio Sgarbi. Non mancheranno gli approfondimenti sui fatti di attualità, come il ciclo di incontri curato dal settimanale “L’Espresso”, con Lirio Abbate, Marco Damilano, Emiliano Fittipaldi, Gianluca Nuzzi, Pif, Gigi Riva, gli incontri a cura de “Il Fatto Quotidiano” dove parteciperanno Furio Colombo, Peter Gomez, Marco Lillo, Antonio Padellaro, Sigfrido Ranucci, Luca Sommi e Marco Travaglio e gli interventi di Carlo Bonini, Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi. Infine due omaggi a due grandi protagonisti della cultura italiana degli ultimi cinquant’anni, scomparsi nel 2016: Umberto Eco e Dario Fo.

Un calendario talmente ricco di iniziative e appuntamenti che è quasi impossibile elencare tutto, come, ad esempio, la serie di incontri dedicati alla graphic nouvel con Zerocalcare, Gipi e altri maestri del disegno. Fra le novità del 2016 uno spazio dedicato ai periodici culturali, a cura del Cric (Coordinamento riviste italiane di cultura), con, tra gli ospiti, il direttore di “Limes” Lucio Caracciolo, lo storico Franco Cardini, il Rabbino capo della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Shemuel Di Segni, il presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia Ezzedine El Zir, il giornalista Bruno Manfellotto, il teologo Paolo Ricca, il presidente di Cric, Valdo Spini, e il direttore dell’Osservatore Romano Giovanni Maria Vian.

Si rafforza anche l’offerta “Più libri più grandi” dedicata agli studenti e “Più libri Junior”, giunto all’ottava edizione, per i più

piccini. Tra gli appuntamenti “fuori fiera”, che coinvolgono biblioteche, librerie e altri spazi della città, è molto atteso il dialogo fra Marc Augè, Marino Sinibaldi e Giorgio de Finis in programma sabato 10 al Maam (Museo dell’altro e dell’altrove) in via Prenestina 913.

Più libri più liberi, Palazzo dei Congressi, piazzale Kennedy, da mercoledì 7 a domenica 11 dalle 10 alle 20. Biglietto intero 7 euro. Info.www.plpl.it

es_ES
it_IT
en_US