Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
21 mag

Roma, pronta la grande festa per l’ultima di Totti: “Ma bisogna vincere”

Con la Juventus campione d’Italia, la Roma non può far altro che bloccare il secondo posto, lasciandosi il Napoli alle spalle. Manca solamente una partita, una vittoria, contro il Genoa (già salvo), nella chiusura di un campionato lungo ed estenuante, che abbasserà il sipario sulla carriera di Francesco Totti. E sarà una settimana lunga, tra i preparativi dei festeggiamenti per il numero dieci e la programmazione di un futuro che è praticamente già cominciato.

La società giallorossa ha chiesto e ottenuto dalla Lega di poter anticipare la partita di domenica prossima – programmata per le 20,45 – alle ore18. La risposta positiva è arriva ieri. Una conquista che consentirà anche di non far terminare troppo tardi la festa che si sta organizzando per il capitano. Una festa tenuta assolutamente top secret, di cui neanche il numero dieci conosce i dettagli, e che coinvolgerà tutti i sessantacinquemila presenti. “Il miglior giocatore che abbia mai visto in vita mia! Rispetto “, il riconoscimento arrivato ieri da Maradona, uno probabilmente dei presenti all’Olimpico per il grande evento. “Stiamo preparando una bella festa per lui”, l’ammissione del dg Baldissoni a margine della vittoria per 5-3 contro il Chievo. Il dirigente della Roma affronterà poi in questi giorni la questione Spalletti. Il tecnico sembra in realtà essere negli ultimi tempi un po’ meno lontano dalla capitale, seppur appaia molto complicato che possa cambiare idea. Non impossibile, anche se l’ideale altalena emotiva e di dichiarazioni rende piuttosto complicato sciogliere definitivamente le riserve in merito.

Dentro Trigoria stanno seriamente lavorando alla possibilità di portare, nel caso, Di Francesco (“Deciderò il mio futuro a fine stagione, non ho firmato con nessuno”, le parole del tecnico del Sassuolo) e attendono l’arrivo di Pallotta per definire di persona l’eventuale separazione con il mister toscano. “Dobbiamo centrare prima l’obiettivo del secondo posto, che non è un trofeo, ma comunque un traguardo importante per la società e siamo quindi d’accordo col tecnico che ne parleremo alla fine”, ancora le parole di Baldissoni a spostare la tempistica, in maniera definitiva, alla prossima settimana.

Intanto la squadra tornerà a lavorare domani,

dopo due giorni di riposo. Toccherà a Spalletti tenere alta la tensione, evitando un clima da ultimi giorni di scuola. “Vogliamo arrivare secondi, dobbiamo restare concentrati solo sull’ultima partita – conferma Salah, autore di una doppietta contro il Chievo che l’ha portato a quota 19 gol stagionali – abbiamo fatto tante reti, disputando una buona stagione, perdendo purtroppo tutto in una settimana, contro Lione e Lazio. Il prossimo anno dovremo vincere qualcosa”.

es_ES
it_IT
en_US