Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
18 lug

Roma, Raggi alla prima giunta: approvato l’assestamento di bilancio. E sulle Olimpiadi dice: “Tiriamo le somme a ottobre”

La cerimonia per il bombardamento a San Lorenzo, l’incontro con il Capo dello Stato al Quirinale, la prima giunta. È una giornata impegnativa quella della sindaca di Roma Virginia Raggi, che nel pomeriggio ha riunisce per la prima volta i suoi assessori. La Raggi, poi, in un’intervista a Metro, è tornata sul tema Olimpiadi che ha infiammato la campagna elettorale.

Roma 2024. “Non siamo mai stati preclusi al dialogo e come già ribadito in molteplici occasioni, da parte del M5s non c’è e non vuole esserci alcun pregiudizio nei confronti di una manifestazione sportiva e culturale così importante come i giochi olimpici, ma la nostra linea al momento non cambia: prima pensiamo alle buche, ai rifiuti, ai trasporti, alle carrozze della metro senza aria condizionata in piena estate, poi valuteremo lo straordinario. Riguardo al referendum: è uno strumento di democrazia che privilegiamo nel dibattito politico, se i romani me lo chiederanno non esiterò a interpellarli. Ottobre è un buon mese per tirare le somme”, ha detto Raggi in una intervista su metronews.it. A stretto giro sulla questione Roma2024 è arrivato anche il commento del presidente del numero uno del comitato promotore, il presidente del Coni Giovanni Malagò: “Ogni giorno mi chiedono se ho visto Raggi o se ho parlato con Frongia. Ci sarà l’incontro, non è indispensabile farlo oggi, non è indispensabile che avvenga domani, l’importante è che quantomeno ci si incontri e si parli con serenità, cosa che vogliamo fare”. Intanto tornerà a riunirsi oggi il tavolo tecnico tra il Comitato promotore Roma 2024 e il Comune di Roma. e sul tema delle candidatura olimpica da registrare un incontro in Campidoglio tra il vicesindaco e i parlamentari M5s Di Battista e Valente.

Condividi

La giunta.Nel pomeriggio intanto si è riunita per la prima volta la giunta Raggi. Due gli argomenti all’ordine del giorno: l’assestamento di bilancio (che è stato licenziato e ora dovrà andare al vaglio dell’Aula entro il 31 luglio, con una corsia preferenziale) e le linee programmatiche. Il vertice è stato allargato anche ai 29 consiglieri di maggioranza. Nel frattempo si organizza il calendario dei lavori. Giovedì e venerdì dovrebbe essere convocata l’aula Giulio Cesare per iniziare l’esame. “Abbiamo approfondito tutti gli

aspetti del bilancio. Le cifre, però, non le darò io – ha detto il vicesindaco di Roma Frongia, lasciando il Campidoglio -. Non si è parlato né di linee programmatiche, che verranno affrontate nella prossima seduta utile, né di deleghe perché non c’è stato più tempo di parlare di altro“. Nel pomeriggio era tornato in Campidoglio l’ex commissario Francesco Paolo Tronca per la verifica di cassa con Raggi e l’assessore Marcello Minenna. “Come è andata? Benissimo”, le uniche parole del prefetto prima di lasciare il suo ex luogo di lavoro.

Nella riunione è emerso che la sindaca sta per emanare una ordinanza che prevede multe finoa 40 euro per centurioni e risciò che operano fuori dalle regole stabilite dal Comune. La Giunta M5S ha anche approvato la delibera che conferma il provvedimento che blocca il piano di recupero di palazzo Raggi e la sua trasformazione in megastore “poiché ritenuto illegittimo”

A San Lorenzo. La giornata della sindaca era iniziata con la partecipazione alla cerimonia di commemorazione del bombardamento di San Lorenzo, definita dalla Raggi “una delle pagine più buie della nostra storia che non ha mai lasciato il cuore dei romani”. Il sindaco ha deposto corone fiori: al deposito Atac di via Prenestina e a Scalo San Lorenzo. Poi un omaggio floreale a piazzale del Verano e l’intervento finale al parco di Piazza dei Caduti. Qui ad accoglierla c’erano tanti abitanti del posto alcuni dei quali hanno fatto sentire la loro voce di protesta contro “il degrado” di San Lorenzo. “Non si può pulire solo quando viene il sindaco!”, ha detto un cittadino. Un altro al megafono, subito dopo l’intervento di Raggi, si è lamentato perché stamattina “è stato demolito uno spazio verde,

il parco di via dei Galli” nella zona.

Quirinale. Il sindaco di Roma, poi, ha raggiunto il Quirinale per l’incontro con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La Prima Cittadina della Capitale si è intrattenuta con il Capo dello Stato per una ventina di minuti senza rilasciare alcuna dichiarazione al termine. Quello di oggi è il primo incontro con Mattarella e rientra negli incontri istituzionali decisi dopo il suo insediamento.

es_ES
it_IT
en_US