Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
30 mag

Roma, regolamento commercio su area pubblica: niente di fatto. Si ricomincia in Aula giovedì mattina

La maratona della scorsa notte non è bastata per approvare il nuovo regolamento del commercio su area pubblica che ha scatenato non poche polemiche ieri in Campidoglio. E così slitta a giovedì mattina. La delibera a 5 Stelle, di iniziativa consiliare è stata infatti al centro dei lavori del consiglio comunale di Roma ininterrottamente dalle 16 circa di martedì fino alle 7 di mercoledì. Ma alla fine la seduta è stata aggiornata a giovedì mattina per l’ok finale.

Le polemiche. “Quale emergenza per la città ha indotto i 5 stelle a organizzare una furiosa battaglia d’Aula che si è protratta fin oltre le sette del mattino senza esito e con costi ingenti di personale e vigilanza?”, attacca polemico il Pd. “Non abbiamo fatto passi indietro, la maggioranza è coesa e compatta”, la replica dei pentastellati che motivano lo slittamento dell’approvazione così: “Poco dopo le 7 del mattino siamo riusciti a far ritirare 130 emendamenti” dell’opposizione.

La maratona. In seguito al parere contrario al documento arrivato dal Segretariato Generale, nella tarda serata di martedì difatti il capogruppo del M5S Paolo Ferrara aveva annunciato l’arrivo di un nuovo “parere favorevole sulla base degli emendamenti presentati dalla maggioranza”. Mentre, dice ancora “sono stati presentati 200 emendamenti (dall’opposizione, ndr)” e per questo aveva spiegato: “Ci prepariamo alla maratona notturna per approvare il nuovo regolamento sul commercio su area pubblica”. Ma poi, non è andata così e giovedì mattina i lavori ricominceranno dalle 10 con lo stesso ordine del giorno.

Lo scambio di accuse. Ed è uno scambio di accuse tra pentastellati e dem sui contenuti del regolamento. Con gli ambulanti che hanno manifestato in Assemblea Capitolina e preannunciato nuove proteste. “Si porta in Aula un provvedimento

su una materia controversa senza alcuna consultazione con le categorie del commercio e con le associazioni dei residenti che contestano il nuovo regolamento – punta il dito il consigliere Pd Marco Palumbo -. Dopo un anno di immobilismo l’M5S schiera le truppe a difesa di privilegi monopolistici consolidati e dell’abusivismo”. Ma Ferrara ribatte: “Non ci arrendiamo e giovedì riapriamo la discussione forti del nostro lavoro per approvare questa delibera”.

es_ES
it_IT
en_US