Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
18 mar

Roma, rete Kurdistan: “Alla manifestazione di ieri studentessa manganellata”

Su Facebook, ma anche su Twitter, alcuni manifestanti raccontano di momenti di tensione che si sarebbero verificati ieri sera tra le le 19 e le 20 in via Vicenza dove alcuni appartenenti o simpatizzanti con la Rete Kurdistan sarebbero entrati in contatto con la polizia. La manifestazione non era autorizzata. L’occasione della manifestazione è stata l’assedio di Afrin, nel nord della Siria. Un’iniziativa a cui hanno partecipato circa una centinaio di persone che hanno esposto bandiere, striscioni e acceso fumogeni.

Sul posto, sono intervenuti agenti della Digos, della Polizia Ferroviaria, del commissariato Viminale e Reparto Volanti. “Le forze dell’ordine”, fa sapere la questura, “hanno quindi proposto ai manifestanti di spostarsi in piazza della Repubblica ma questi, rifiutandosi, hanno iniziato a formare un corteo dirigendosi verso via Palestro per raggiugere l’ambasciata della Turchia. L’intervento di alleggerimento da parte di personale del Reparto Mobile, ha consentito alle forze dell’ordine di reindirizzare il corteo al punto di partenza di via Marsala dove l’assembramento si è sciolto poco dopo alla spicciolata. Alcuni dei partecipanti al corteo non autorizzato, sono stati riconosciuti dagli agenti della Digos e saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria”.

“Ci stavamo dirigendo verso l’ambasciata turca per denunciare ciò che stanno facendo il presidente turco e il suo esercito” ha raccontato una ragazza in un video pubblicato su Facebook. Poi la polizia ha cercato di farci indietreggiare prendendoci a manganellate e mi hanno preso in testa”. L’episodio in cui sarebbe rimasta ferita la studentessa, si sarebbe verificato proprio durante il tentativo di avvicinamento dei manifestanti alla sede diplomatica

Saranno denunciati i partecipanti al corteo non autorizzato, riconosciuti dagli agenti della Digos, che hanno manifestato ieri in favore del popolo curdo. Infatti, come fa sapere la questura di Roma, ieri pomeriggio circa 60 persone tra aderenti alla “Rete Kurdistan” e cittadini curdi, senza alcuna autorizzazione, si sono riuniti in via Marsala per manifestare a favore del popolo curdo.

Sul posto, sono intervenuti agenti della Digos, della polizia ferroviaria, del commissariato Viminale e reparto volanti distolti da altro servizio. Le forze dell’ordine hanno quindi proposto ai manifestanti di spostarsi in piazza della Repubblica ma questi, rifiutandosi, hanno iniziato a formare un corteo dirigendosi verso via Palestro

per raggiungere l’ambasciata della Turchia.

L’intervento di alleggerimento da parte di personale del reparto mobile, spiega la polizia, ha consentito alle forze dell’ordine di reindirizzare il corteo al punto di partenza di via Marsala dove l’assembramento si è sciolto poco dopo alla spicciolata. Alcuni dei partecipanti al corteo non autorizzato, sono stati riconosciuti dagli agenti della Digos e saranno denunciati all’autorità giudiziaria.

es_ES
it_IT
en_US