Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
22 mar

Roma, riapre il teatro Quirinetta dopo due mesi di chiusura

Dopo oltre due mesi di chiusura forzata il Quirinetta riapre e manda subito in scena – venerdì 24 – il cantautore rock Giorgio Poi, nella stessa scuderia (“Bomba Dischi”) di Calcutta. Lo spazio di via Marco Minghetti era stato messo sotto sequestro quasi settanta giorni fa dai vigili urbani che contestavano alcune irregolarità.

Ora la pratica è stata risolta e gli spettacoli possono andare avanti. Infatti gli organizzatori hanno annunciato un calendario di eventi che comprende anche nomi del panorama internazionale a partire da Peter Hook: l’artista schierato prima nei Joy Division, quindi con i New Order, da tempo impegnato in un progetto solista che porta in tour (e fa tappa al Quirinetta il 7 aprile). E il cartellone di artisti in arrivo all’estero segnala anche i Cold Cave (4 aprile) e David Degraw (3 maggio). “Abbiamo impollinato la città di musica per quasi 70 giorni, portando il suono del Quirinetta in tanti angoli di Roma” dicono gli organizzatori che in questo periodo hanno “dirottato” i concerti che avevano in programma – come Marlene Kuntz, Temper Trap, Diodato o Dillon – sugli altri palchi della Capitale.

“Oggi siamo felici di tornare a casa, che da quasi due anni sotto il marchio “Viteculture” siamo cresciuti e ci siamo affermati tra i migliori locali italiani” aggiungono gli organizzatori. Che quindi ora si concentrano sul concerto

che presenta l’album d’esordio di Giorgio Poi, “Fa Niente”. Un lavoro inciso dopo che l’artista è tornato in Italia al termine di un lungo periodo vissuto a Londra. A seguire toccherà anche a Mecna (appuntamento il 31 marzo per presentare il nuovo lavoro “Lungomare Paranoia”). E ad aprile, il 19 Di Martino e Cammarata per il progetto “In un mondo raro”, mentre il 20 tocca a Renzo Rubino con “Il gelato dopo il tour”.

es_ES
it_IT
en_US