Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
18 mar

Roma, riaprono il Giardino degli Aranci e villa Osio dopo l’emergenza neve

A quasi un mese dalla nevicata che si è abbattuta su Roma, riaprono altre aree verdi della città che erano state interdette ai cittadini per possibili pericoli. Dopo i sopralluoghi, durati settimane, ora il Comune è pronto a togliere i sigilli ai cancelli. Come anticipato da Repubblica, era già pronta da giorni un’ordinanza ad hoc, che oggi è stata firmata con decorrenza immediata, facendo riaprire immediatamente il Giardino degli Aranci, Parco Fao, il Giardino di Sant’Alessio e Villa Osio (Casa del Jazz).

Nei giorni scorsi, invece, erano già state riaperte Villa Borghese (Giardino del Lago), Villa Paganini, Villa Lazzaroni, Villa Torlonia, Piazza Vittorio, Villa Doria Pamphilj, Parco di Villa Lais, Parco di Via Rosa Raimondi Garibaldi, Parco di Via Giovannipoli, Parco di Commodilla, Villa Mercede, Villa De Sanctis, Villa Gordiani, Parco di Centocelle, Parco Nicolò Blois, Parco di via Pellegrino Matteucci, Villa Carpegna, Parco Giovanni Paolo I, Parco di via Cingolani, Parco Aldo Tozzetti, Parco Filippo Meda, area verde di via Achille Tedeschi, area verde

e pista ciclabile di via Palmiro Togliatti, area verde di via Bardenzellu, area verde di via Santi, Parco Babusci, Parco di via Virginio Melandri, Parco di Colle Oppio e Giardini di Carlo Felice, Villa Aldobrandini, Villa Scipioni, Parco di via Trezza, Villa Fiorelli e Parco Falcone e Borsellino. C’è ancora da aspettare, infine, per altre aree verdi. Nel II municipio, per esempio, rimangono ancora chiusi il Parco delle Stelle in largo Settimio Passamonti, Villa Ada e Villa Glori.

es_ES
it_IT
en_US