Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
24 mag

Roma, sciopero dei dipendenti pubblici. I manifestanti: “Siamo in quindicimila”



L’adunanza per lo sciopero indetto per la grande manifestazione di oggi, il cui slogan è “Contratto subito”, è iniziata in via San Gregorio, al Colosseo, e si concluderà in piazza Madonna di Loreto alla fine dei Fori Imperiali.

I sindacati. Organizzata dai sindacati Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa di Roma e Lazio, coinvolge i lavoratori del settore pubblico – come i dipendenti comunali, le maestre, i lavoratori dei musei e dei siti archeologici, i vigili urbani, gli operatori ospedalieri – ma anche privato che offrono servizi ai cittadini.

Le ragioni. Le ragioni dello sciopero, spiegano i sindacati, vanno dal “rinnovo di un contratto dignitoso per i lavoratori dei settori pubblici, bloccato da oltre 7 anni, e privati, in alcuni casi fermi da 10, a una riforma dei servizi che parta da nuove assunzioni per garantire la tenuta del welfare, messa a rischio da tagli forsennati e continue riorganizzazioni a costo zerovanno dallo sblocco della trattativa sul salario accessorio”, al recupero di quel 20 per cento tagliato dallo stipendio con Marino sindaco. La quota, secondo i sindacati, va legata in parte alla produttività e in parte agli incarichi e ai turni dei dipendenti comunali.

I precari. Tra le altre emergenze, i precari, soprattutto del settore scuola e

nidi dell’infanzia che da venti anni aspettano di essere assunti. Una situazione legata anche all’assenza di quel turn over che dovrebbe invece permettere agli under 35 di essere contrattualizzati. Altro punto importante è la cronica carenza di personale nel settore cultura.

Il comizio conclusivo. Il comizio conclusivo inizierà alle ore 11.30 per concludersi con l’intervento di Giovanni Faverin, Segretario Generale della Cisl Fp Nazionale.

es_ES
it_IT
en_US