Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
29 mag

Roma, sciopero rifiuti e trasporti: disagi e blocchi in centro

Pochissimi mezzi in giro per la città e gli effetti dello sciopero proclamato per 24 ore da Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fiadel, si fanno vedere: cassonetti per i rifiuti stracolmi un po’ ovunque.

Il sit in. In mattinata il traffico è andato in tilt in via Cola di Rienzo dove gli oltre 2000 dipendenti delle aziende di igiene ambientale, che si sono astenuti dal lavoro per il rinnovo del contratto, avevano organizzato un sit in sotto la sede di Utilitaria invadendo poi la strada e creando così seri problemi alla circolazione.

L’adesione. “Lo sciopero è riuscito in tutta Italia – racconta Natale Di Cola, segretario Fp Cgil Roma e Lazio – a Roma l’adesione è stata altissima. Tante sedi sono rimaste chiuse e i mezzi usciti sono pochissimi. Adesso ci aspettiamo che la controparte riapre la trattativa”.

Per evitare che la capitale precipiti nel caos il commissario Tronca ha telefonato all’ad di Ama Daniele Fortini chiedendogli di intervenire prontamente alla fine dello sciopero per ripulire le strade dai rifiuti. “L’adesione in tutta Italia è stata del 90% – dichiara Francesco Garofalo , segretario generale di Fiadel che insieme a Cgil Cisl e Uil ha indetto lo sciopero nazionale – I 100. 000 lavoratori sono stanchi. Chiediamo ai sindaci di intervenire per la salvaguardia del posto di lavoro garantita dall’articolo 6 del contratto”.



Sciopero Atac. Martedì invece alcune sigle sindacali hanno proclamato un altro sciopero in Atac, che si terrà dalle 8.30 alle 12.30. Oggi l’astensione in Ama è prevista per l’intero turno di lavoro e si concluderà, tenuto conto dell’organizzazione dei servizi della municipalizzata romana, intorno alle 4.30 di domani mattina.

L’azienda ha già attivato tutte le procedure per assicurare i servizi minimi essenziali: pronto intervento a ciclo continuo; incenerimento rifiuti ospedalieri; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme. Ma il rischio di ripercussioni sulla pulizia della città è concreto.

Per martedì, invece, lo sciopero in Atac è stato ridotto nei giorni scorsi con ordinanza del prefetto

di Roma, Paola Basilone, da tutta la giornata alla sola mattinata, ovvero fino alle 12.30. L’ordinanza prefettizia è stata adottata “dopo l’infruttuoso esperimento del tentativo di conciliazione tra le parti”. Anche in questo caso i disguidi per il tpl sono prevedibili, soprattutto sul fronte delle metro. “Contro questa ordinanza che di fatto ci precetti nel pomeriggio domani con gli altri sindacati presenteremo ricorso al Tar”, annunciano dall’Orsa.

es_ES
it_IT
en_US