Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
12 mag

“Roma sei mia” e i nuovi mecenati che ristrutturano il centro della capitale

Faranno tornare un salotto piazza Poli, uno degli ingressi d’onore alla Fontana di trevi, ma anche via San Basilio e dintorni, nel cuore del Centro, a pochi metri dalla fontana del Tritone del Bernini e da via Veneto. Stanno riqualificando lo storico spazio della Quercia del Tasso al Gianicolo. E hanno già fatto il restyling di largo del Tritone e dello spazio davanti alla chiesa di santa Maria in Monserrato. Sono i nuovi mecenati, che hanno aderito al progetto “Roma sei Mia” del municipio del centro.

Con un bando pubblico ci si è aperti alle proposte di associazioni, aziende e cittadini per realizzare, a loro cura e spese, considerando la grande carenza di finanziamenti frutto della crisi, opere di interesse pubblico per la città. E in cambio? Soltanto una targhetta da affiggere. Naturalmente i progetti sono passati al vaglio di una commissione che ha approvato quelli idonei. Ora, ad esempio, sono in corso d’opera, il risanamento del muro di sostegno del “Teatro della Quercia del Tasso” comunale al Villino Sion, sempre al Gianicolo. Il piano che si sta realizzando è stato presentato e finanziato dall’ospedale Bambino Gesù. Il muro del piazzale del teatro era stato transennato e recintato dal vigili del fuoco che avevano anche vietato l’uso dell’anfiteatro.

Veniamo a piazza Poli, dove i lavori inizieranno a settembre. Il progetto, della Sace Spa, prevede un intervento che salvi dal degrado tutto lo slargo, facilitando anche l’accesso alla chiesa dell’Oratorio del Santissimo Sacramento al Tritone. Saranno rifatti i marciapiedi con scivoli per disabili, sarà allargato il sagrato e ci saranno stalli per taxi, biciclette e portatori di handicap. Per via di san Basilio e via del Basilico si è mosso invece il gigante Bnl Paribas che ha lì il suo storico quartier generale. Anche qui verranno rifatte le pavimentazioni delle strade, con sampietrini, e dei marciapiedi, con lastre di basalto, che saranno allargati con un nuovo disegno degli ambiti pedonali e delle soste. Saranno poi sistemati tutti i parapedonali, gli accessi carrabili, garantendo la continuità del percorso pedonale lungo i marciapiedi e saranno ricollocati gli stalli di soste per i portatori di handicap, scarico e carico e ciclo-motocicli.

“In un momento di crisi economica che ha colpito ovviamente anche la nostra città” afferma la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi “non possiamo fare a meno del sostegno dei privati, costruendo percorsi per diversi tipi di mecenatismo. Ognuno deve fare la sua parte e a Roma esistono tanti enti, fondazioni e imprese che vogliono contribuire a prendersi cura della città. Il nostro compito è quello di semplificare le procedure visto che fino ad oggi hanno trovato solo ostacoli nella pubblica amministrazione”. “L’unica finalità dell’iniziativa Roma sei Mia, che ha raccolto già oltre sessantaquattro

proposte” conclude l’assessore ai Lavori Pubblici Tatiana Campione “è di realizzare un miglioramento non solo estetico, ma anche funzionale degli spazi pubblici. Si tratta di mecenatismo puro, dal momento che a chi aderisce all’iniziativa il Municipio garantisce soltanto un piccolo ritorno di immagine, attraverso l’apposizione di una targa di venti centimetri quadrati, sulla quale potrà inserire il suo nome o il suo logo”.

es_ES
it_IT
en_US