Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
14 nov

Roma, si rompe tubo dell’acqua: allagato tribunale penale

Uffici allagati, cancellerie chiuse, computer in tilt, pezzi di intonaco e del controsoffitto sparsi ovunque a terra, faldoni di indagine danneggiati. Se non è roba da Terzo Mondo poco ci manca. Eppure stiamo parlando dello stato di degrado che sta ‘divorando’ la palazzina A del tribunale penale di Roma, quella che a piazzale Clodio ospita le aule di udienza degli organi collegiali e dei gup, e poi gli uffici della presidenza, quelli dei presidenti di sezioni e le stanze dei singoli giudici, con le relative cancellerie.

Stavolta il nubifragio che qualche giorno fa ha colpito la capitale non ha alcuna responsabilità. Pare che all’origine del disastro che questa mattina ha messo in ginocchio l’attività giudiziaria ci sia la rottura di una tubazione all’ultimo piano dell’edificio che ha provocato a cascata allagamenti ovunque e cedimenti del soffitto, costringendo magistrati e addetti alle cancellerie, piu’ vicini al guasto, ad abbandonare i loro uffici.

Ombrelli capovolti nelle stanze e secchioni della spazzatura per i corridoi sono il primo escamotage adottato dai piu’ creativi per salvare il salvabile e fronteggiare le varie

infiltrazioni d’acqua. In attesa di riparazioni drastiche si è deciso però di chiudere la centralina dell’acqua con la conseguenza che tutti i bagni dell’intero stabile (compresi quelli destinati al pubblico) sono inutilizzabili. E chi ha un bisogno è costretto a farsi una lunga camminata per raggiungere le toilette delle palazzine B e C (che ospitano gli uffici della Procura e le aule del tribunale monocratico) o quelle della Corte d’appello.

es_ES
it_IT
en_US