Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
27 mag

Roma, spara al fidanzato poliziotto: denunciata

Spara e colpisce al torace il fidanzato poliziotto. E’ subito giallo sul ferimento e sul ritrovamento di una pistola con la matricola abrasa in casa della coppia che ha portato all’arresto dell’agente per detenzione illegale di armi. La compagna ha dichiarato che il proiettile sarebbe partito per sbaglio, mentre stava provando a sbloccare l’ arma che si era inceppata tra la canna e l’otturatore.

La dinamica. Non è chiara la dinamica. Nei prossimi giorni, infatti, quando i medici scioglieranno la prognosi, l’uomo verrà interrogato dagli investigatori per chiarire la dinamica dei fatti e per confermare la versione fornita dalla donna. Quest’ultima è stata denunciata per lesioni gravissime. Il ferito, un quarantacinquenne ex appartenente alla squadra mobile ma da qualche tempo in servizio al reparto celere, è stato trasportato all’ospedale Vannini dalla stessa fidanzata.

Il “colpo accidentale”. Il personale di guardia al nosocomio ha chiamato il 113 dopo aver visto che si trattava di una ferita d’arma da fuoco. L’episodio è accaduto venerdì pomeriggio verso le ore diciassette nella zona di piazzale Prenestino. Gli agenti del commissariato di Porta Maggiore hanno interrogato insieme agli inquirenti sezione omicidi la donna che ha raccontato di averlo ferito mentre stava maneggiando una pistola da lei regolarmente detenuta perché titolare di porto d’armi.

L’arma priva di matricola. Il sostituto procuratore di turno, dopo aver disposto alla polizia scientifica un sopralluogo nell’abitazione dove si sono svolti i fatti ha ordinato l’arresto del poliziotto, perché, in una cassaforte dove erano custodite altre armi denunciate, una è risultata essere priva di matricola perché era stata limata. Entrambi non hanno saputo fornire

spiegazioni sulla provenienza della rivoltella.

Prognosi riservata. Le condizioni di salute dell’uomo sono apparse gravi ma non disperate, i sanitari non hanno sciolto ancora la prognosi in attesa che le condizione di salute migliorino. Gli esperti in materia balistica della polizia analizzeranno la semiautomatica sequestrata, per cercare di riscostruire i numeri che erano stati cancellati e verificare se questa è stata utilizzata per commettere reati.

es_ES
it_IT
en_US