Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
9 giu

Roma, traffico internazionale di armi e droga: 22 arresti

Sono state smantellate dalla polizia di Stato due organizzazioni criminali dedite al traffico internazionale di stupefacenti, all`importazione di armi ed alla organizzazione di rapine.

Dalle prime ore di questa mattina gli agenti della squadra mobile stanno eseguendo un`ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Dda di Roma, a carico di 22 cittadini albanesi, ritenuti a vario titolo responsabili, alcuni, di far parte di un`associazione criminale dedita alla importazione ed allo smercio di stupefacenti, ed altri, di un`associazione a delinquere finalizzata alla commissione di vari reati contro il patrimonio, principalmente organizzazione di rapine a mano armata, organizzazione composta da soggetti di etnia albanese da tempo radicati sul territorio laziale.

L’operazione, condotta con il coordinamento del servizio centrale operativo e con la fattiva collaborazione delle squadre mobili di Ancona, Cuneo, Padova, Prato e Viterbo, è scattata all`alba di questa mattina ed ha visto la partecipazione di un centinaio di poliziotti appartenenti ai reparti investigativi ed ai reparti speciali della polizia di Stato.

I gruppi criminali sgominati, presenti in italia da diversi anni, avevano come base logistica il litorale romano, nella zona di Torvaianica, Pomezia ed Ardea. Operavano nell`hinterland romano, dove si muovevano con disinvoltura, soprattutto nelle aree a più elevata densità di cittadini stranieri; ma agivano anche in tutto il territorio nazionale, dalla Puglia, al Piemonte passando per le Marche e la Toscana, potendo contare su numerosi appoggi e connivenze.

Nel corso delle investigazioni sono stati rinvenuti e sequestrati in più occasioni circa 350 chili di marijuana, 500 grammi di cocaina, 2 pistole con

matricola abrasa e 2 pistole di importazione clandestina, nonché lampeggianti, pettorine della polizia di stato utilizzate per simulare controlli e “agevolare le attività predatorie” nei confronti dei malcapitati.

Inoltre, negli ultimi due anni, sono state arrestate in flagranza di reato ben 22 persone, tra albanesi e italiani. Sei fra i destinatari delle misure odierne, infatti, erano già sottoposti a precedenti misure cautelari.

es_ES
it_IT
en_US