Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
30 nov

Roma, un tetto per i migranti ex Baobab: accolti nel centro della Croce Rossa

C’è una prima soluzione per le persone transitanti a Roma. I migranti, che dallo sgombero dell’ex Baobab di via Cupa in poi hanno dormito per strada, da stasera avranno un tetto temporaneo: il centro di via del Frantoio, gestito dalla Croce Rossa. Parallelamente un parcheggio della stazione Tiburtina verrà adibito a presidio umanitario ovvero a una sorta di ‘desk’ dove i transitanti potranno avere informazioni utili, legali e sanitarie, ed essere indirizzati.

“Il nostro fine è garantire un’accoglienza dignitosa per i migranti transitanti. Ognuno può e deve fare la propria parte. Questa Amministrazione – rivendicano la sindaca Virginia Raggi e l’assessore Laura Baldassarre – punta ad un’azione concreta per togliere queste persone dalla strada e offrire loro una soluzione più stabile, un tetto, non una tenda”.

“Questa operazione è stata possibile attraverso il trasferimento di altri 92 migranti che hanno aderito alla relocation e che, grazie all’azione del Campidoglio in raccordo con la Prefettura, sono ora ospitati presso centri gestiti da quest’ultima. L’Amministrazione ha così potuto destinare i posti liberatisi in via del Frantoio all’accoglienza dei migranti transitanti”, spiega il Campidoglio. Ad annunciare, dopo mesi di ‘agonia’, la nuova sistemazione provvisoria per i migranti è il coordinatore degli attivisti di Baobab Experience Andrea Costa: “Da un incontro che si è svolto ieri pomeriggio tra l’assessore Baldassarre e diverse associazioni che hanno operato con noi è emersa una prima soluzione: sono stati individuati alcuni posti al centro della Croce Rossa in via del Frantoio che dovrebbero essere occupati già da stanotte dai migranti, altri posti dovrebbero essere individuati nei centri per l’emergenza freddo”. A stretto giro la conferma della Croce Rossa: questa notte sono circa una settantina le persone attese, di cui 15 già arrivate. Per loro e per tutti coloro che arriveranno il Campidoglio è già al lavoro per una soluzione più strutturata, un hub per transitanti da individuarsi, probabilmente, nei pressi della stazione Tiburtina.

La strada per un’accoglienza dignitosa di tutti i migranti di passaggio nella Capitale però potrebbe essere ancora lunga. “Siamo a conoscenza del fatto che stanno continuando gli sbarchi e il fenomeno dei migranti in transito non si fermerà – sottolinea Costa – Bisogna vigilare affinché nessuno resti senza accoglienza e che a trovare accoglienza non siano solo i titolari di protezione ma tutti migranti che passano per Roma”.

Gli fa eco il segretario dei Radicali Roma Alessandro Capriccioli: “Nei prossimi giorni sarà allestito un desk di primissima accoglienza a

Tiburtina, provvisorio, in attesa di una soluzione definitiva. Il presidio umanitario per i transitanti verrà realizzato in un parcheggio della stazione con un desk per l’accoglienza delle persone, per indirizzarle a seconda della loro situazione. Vi collaboreranno anche le realtà che fino ad oggi si sono occupate dei migranti abbandonati per strada. I Radicali offriranno servizio legale continuando a formulare proposte per arrivare finalmente a una soluzione definitiva”.

es_ES
it_IT
en_US