Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
8 giu

Sciopero Atac quando gioca l’Italia, Giachetti: “Coincidenza che crea clima di odio”

“Apprendo che, per una straordinaria coincidenza, lo sciopero del personale Atac proclamato dall’Ugl, è stato programmato dalle 20.30 alle 0.30 di lunedì, esattamente in concomitanza con la prima partita della nazionale agli europei di calcio. Senza entrare nel merito delle ragioni dello sciopero, vorrei dire ai promotori che questo tipo di coincidenze contribuiscono a creare un clima di odio tra gli utenti e il personale dell’Atac. Perchè i cittadini romani, direi giustamente, si sentono presi in giro da uno sciopero così strategico”. Così, sulla sua pagina Facebook, il candidato a sindaco di roma del centrosinistra, Roberto Giachetti.

“Nessuno si illuda – aggiunge Giachetti – non so se vale per i miei avversari, ma se qualcuno vuole fermare il cambiamento e il risanamento recentemente avviato in atac non può contare su di me. Da sindaco sosterrò fino in fondo questa azione di rilancio. Farò un patto con i lavoratori per restituire ai romani un’azienda di trasporto pubblico all’altezza della capitale. Ps: lunedì, io la partita me la vado a vedere in autobus”.

Parole che suscitano l’indignazione di Fabio Milloch, segretario nazionale autoferrotranivieri Ugl. “Invece di pubblicare post del genere- dice Milloch- il candidato Giachetti dovrebbe chiedersi perchè scioperiamo e non parlare senza sapere le ragioni”. Il segretario nazionale sottolinea infatti che: “La mobilitazione dei dipendenti Atac aderenti al sindacato è per garantire la massima sicurezza sui trasporti pubblici. Attualmente- prosegue- se ci fossero degli incendi nelle gallerie della metro mentre passano i convogli, non si potrebbero evacuare i passeggeri perchè non sono illuminate e perderebbero il senso dell’orientamento”.

Inoltre, su molti autobus l’aria condizionata non c’è o non funziona “e, anche se sembra una cosa di minima rilevanza- sottolinea Milloch- con le temperature roventi dell’estate gli utenti potrebbero accusare malori e anche gli autisti, il che costituirebbe un pericolo per i passeggeri”.

E sull’orario dello sciopero l’esponente dell’Ugl

conferma: “Non è stato indetto per consentire ai dipendenti Atac di guardare l’esordio deggli azzurri agli Europei in Francia. Chi pensa una cosa del genere, ha iniziare da Giachetti- dice- è in malafede”. Anzi, secondo il segretario Milloch “proprio in quell’orario serale, alle 20.30 alle ore 0.30 lo sciopero creerà disagi minimi perchè tutti i romani saranno già tornati a casa dal lavoro per guardare la partita”.

es_ES
it_IT
en_US