Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
13 giu

Sedicenne morta al Forlanini, indagine per omicidio. La polizia sgombera l’ex ospedale romano

Cambia l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Sara Bosco, la 16enne trovata senza vita in un padiglione dismesso dell’ospedale Forlanini: non piu’ quella di istigazione o aiuto al suicidio ma di omicidio volontario, con dolo eventuale, e spaccio di stupefacenti. Il pm Antonino Di Maio si e’ convinto, anche sulla base dei primi risultati degli esami autoptici, che Sara e’ morta per aver assunto droga, anche se non e’ ancora noto il tipo. Un quantitativo comunque che le e’ risultato fatale, perche’ Sara, che non aveva alcuna patologia fisica, stava provando a disintossicarsi e da tempo non assumeva droga. Nell’inchiesta c’è anche un primo indagato: si tratterebbe del pusher che ha ceduto alla ragazza la droga per la dose fatale.

Intanto la polizia in mattinata è di nuovo tornata sul posto. Gli agenti della questura hanno sgomberato il Forlanini, partendo dalla corsia abbandonata in cui è stato ritrovato il corpo ormai senza vita di Sara Bosco. All’interno degli edifici sono state trovate complessivamente 24 persone, tutte denunciate per occupazione abusiva, 6 di queste italiane, tra cui una donna incinta, 4 romeni e 13 extracomunitari. Un ragazzo marocchino è stato arrestato perchè, sempre all’interno di uno dei padiglioni, era in possesso di denaro e droga finalizzata alla spaccio, inoltre lo stesso avrebbe dovuto trovarsi a Badolato Marina per scontare misura cautelare. Al termine delle operazioni i locali sono stati ri-consegnati ai funzionari della Regione Lazio.


Condividi

Chi indaga, poi, non ritiene credibile la prima ricostruzione dei fatti, fornita soprattutto dalla madre della ragazzina. La posizione della donna, infatti, rimane ‘monitorata’ dal commissariato di polizia di Monteverde perchè il suo raccolto presenterebbe non poche incongruenze. L’iniziale ipotesi del suicidio ha perso via via di significato: Sara Bosco non aveva manifestato alcuna

volontà di togliersi la vita tramite sms a familiari e amici. I suoi sbalzi di umore e un suo perenne stato depressivo erano soprattutto legati all’assunzione della droga e ai periodi di disintossicazione.
Condividi

es_ES
it_IT
en_US