Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
31 ago

Torna a piovere su Roma, disagi e allagamenti. Acea: “Non cambia nulla”

Finalmente pioggia – ma anche grandine – nel Lazio, accompagnata da raffiche di vento. Come da previsioni meteo, il caldo torrido fa spazio al maltempo. A Roma le prime gocce sono cominciate a cadere all’incirca dalle 12: e questo, quasi alla fine della stagione, è il primo vero temporale estivo.

Al netto dei quindici minuti d’acqua di inizio agosto, a Roma non pioveva infatti dal 19 maggio, già diversi i disagi in città, per lo più a livello di viabilità. Come fa infatti sapere Luceverde, lo svincolo in entrata per Fiano Romano era stato chiuso in entrambe le direzioni per allagamento. Poi dalle 13 circa è stata riaperto. Possibili difficoltà di circolazione e rallentamenti anche tra la Pontina e la diramazione Roma Sud. Sono state chiuse per circa tre ore e poi riaperte tre stazioni della linea A della metropolitana, Lucio Sestio, Numidio Quadrato e Cinecittà. Lo comunica l’Atac spiegando che lo stop è dovuto a danni da maltempo e che i treni transitano senza fermarsi.

E sempre a causa del maltempo, traffico intenso tra Pomezia e Spinaceto. Astral InfoMobilità segnala inoltre “traffico rallentato con code causa maltempo sulla rete viaria del territorio” e invita a “rispettare i limiti di velocità”. Dilaga inoltre l’ironia sui social, tra foto di acquazzoni e immagini simpatiche che raccontano quanto i romani siano lieti di un po’ di pioggia, a causa non solo del caldo torrido di quest’estate ma anche della crisi siccità e per l’emergenza acqua: “dall’inizio dell’anno le piogge sono state inferiori di oltre il 50% rispetto alle precipitazioni storiche”, ha spiegato Paolo Saccani, presidente di Acea Ato2.

Un acquazzone che però non cambia nulla sul fronte dell’emergenza idrica. “Le precipitazioni di oggi per ora non sono state sufficienti” fa sapere Acea a proposito della misura, annunciata nei giorni scorsi, di ridurre la pressione dell’acqua di notte, dalle 23:30 alle 5:30, in 90 zone della Capitale. La misura potrebbe ancora scattare all’inizio della prossima settimana, anche considerando l’impatto del rientro dei romani dalle vacanze, con conseguente aumento dei consumi idrici. “Resta l’attenzione a quanto accadrà nei prossimi giorni prima di adottare un’azione come già comunicato. Perfino sul lago di Bracciano la pioggia caduta è praticamente trascurabile, è caduta molta più acqua sul litorale”.

Per le prossime ore il Centro Funzionale Regionale ha emesso un bollettino di criticità idrogeologica “per temporali che riporta una valutazione di criticità codice giallo a partire dalle prime ore di venerdì 1 settembre e per le successive 18-24 ore per precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale”, spiegano dalla Regione Lazio. “I fenomeni” aggiungono “saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti

raffiche di vento. L’allerta riguarderà Roma, bacino Medio Tevere, appennino di Rieti, aniene, bacino del Liri, bacini costieri. La sala operativa della Regione Lazio ha emesso l’allertamento del sistema di protezione civile regionale e invitato tutte le strutture ad adottare gli adempimenti di competenza”. Poi l’ente di via Cristoforo Colombo ricorda “che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla sala operativa al numero 803.555.

es_ES
it_IT
en_US