Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
7 mag

Trasporti, disagi in tutta la periferia di Roma: fermi i mezzi della Tpl. “Senza stipendio da marzo”

Da stamattina la periferia di Roma è in ginocchio. I bus di Roma Tpl che servono il quadrante intorno alla Collatina e Palmiro Togliatti non sono usciti dal deposito di via Costi. Stessa cosa per le vetture del deposito Maglianella che serve le zone di Bocca e Casalotti.

A bloccarli gli autisti inferociti che da marzo non ricevono lo stipendio. Nonostante il Campidoglio abbia provveduto il 21 aprile a fare il bonifico anticipando le somme, i lavoratori stanno ancora aspettando. Da stanotte gli autisti hanno sistemato due cassonetti all’ingresso del deposito di via Costi per non far uscire le vetture. Sul posto polizia e carabinieri.Quelli di Maglianella invece sono andati in corteo da Mattia Battistini alla prefettura.

“Stiamo esaminando le carte per vedere se ci sono le condizioni per ritirare l’appalto”, ha detto l’assessora alla Mobilità Linda Meleo scesa in strada ad incontrare i 300 lavoratori arrivati in corteo in prefettura. A quanto riferiscono gli autisti, il versamento effettuato dal Campidoglio il 21 aprile per pagare gli stipendi arretrati è stato bloccato da Equitalia perché Roma Tpl è gravata da debiti e insolvente.

Questa volta gli autisti non si accontenteranno di promesse. Rimarranno in sciopero finché non rientreranno tutti gli arretrati. Un blocco che si prolungherà almeno per l’intera settimana.

“Gli effetti della gestione privatistica del servizio pubblico del trasporto romano continuano a mietere vittime. Da due mesi i lavoratori del consorzio non percepiscono lo stipendio. Come accade da due anni a questa parte, il consorzio continua a non esercitare regolarmente il servizio e non attende ai vincoli contrattuali con il comune di roma. Già da tempo Usb ha inoltrato alla procura della Repubblica, al sindaco di Roma capitale, al dipartimento Mobilità e trasporti, alla direzione territoriale del lavoro, all’u.O. Osservatorio sul lavoro, contenenti relazioni dettagliate sulle gravi anomalie e irregolarità nell’esercizio delle attività da parte di Roma Tpl, non solo sulla mancata corresponsione degli stipendi ma anche dell’indennità erg, delle quote nei fondi pensionistici, del mancato pagamento del durc- solo per citarne alcuni”. Così in un comunicato l’Usb.

“La vicenda relativa ai pagamenti

dei lavoratori della Roma Tpl, da due mesi ancora senza stipendio, continua a precipitare e in queste ore molte sono le linee bloccate – almeno oltre 50 – con i mezzi che non escono dai depositi, come nel caso di della Maglianella, zona nord ovest, e via Raffaele Costi, Tor Cervara. Per domani è previsto il Consiglio straordinario, chiesto e ottenuto da Fratelli d’Italia, sulla vicenda. Dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

es_ES
it_IT
en_US