Largo Brindisi, 18 - 00182 Roma - Tel. +39 06.70476902 - +39 338.6867391 - casamartinezroma@gmail.com

Single Blog Title

This is a single blog caption
14 mar

Viterbo, arrestato lettone segnalato dall’Fbi per terrorismo. “Pericoloso, ma nessun legame con Isis”

UN CITTADINO italiano di origine lettone è stato arrestato dalla polizia a Viterbo dopo che, nel corso della perquisizione nella sua abitazione, gli uomini dell’antiterrorismo hanno trovato materiale per confezionare ordigni esplosivi. L’indagine nei confronti del 24enne è nata da una segnalazione del Fbi: il giovane aveva postato sui social media una serie di apprezzamenti nei confronti di Saipov Sayfullo, l’estremista islamico che il 31 ottobre del 2017 ha investito e ucciso su una pista ciclabile di New York otto persone.

Gli accertamenti dell’antiterrorismo hanno identificato l’autore dei post nel giovane arrestato, “mai evidenziatosi prima sotto il profilo politico/religioso”, finito nel mirino della Digos di Viterbo.

La successiva perquisizione – condotta con unità cinofile antisabotaggio e specialisti della polizia delle telecomunicazioni – hanno portato al sequestro di un “manufatto

cilindrico di cartone”: in casa del giovane sono stati trovati anche un fucile e due pistole ad aria compressa, un tirapugni ed alcune apparecchiature informatiche.

Ieri il gip ha convalidato l’arresto, effettuato lunedì, disponendo la custodia cautelare in carcere del 24enne con l’accusa di “fabbricazione o detenzione di materie esplodenti”, un cosiddetto ‘reato spia’ sul quale sono in corso accertamenti per eventuali altre ipotesi di reato.

es_ES
it_IT
en_US